top of page

Animali Come si calcola (precisamente) l'età di un cane?

Dimenticate per sempre la regola del moltiplica per sette. Ecco la formula scientifica per confrontare in modo più accurato l'età del cane con quella umana.


Il modo più sicuro per scoprire l'età dei cani è un metodo molecolare che tiene conto di piccoli cambiamenti nella struttura del Dna e che permette anche di confrontare con precisione età canina ed età umana. Per fare questo raffronto, infatti, non si può utilizzare la famosa e sorpassata "regola dei sette anni" alla quale molti ancora ricorrono, ovvero moltiplica l'età del cane per sette e avrai il risultato.

Diversi studi, infatti, hanno evidenziato che il cane, rispetto a un uomo, invecchia (anche sessualmente) molto velocemente nei primi anni di vita per poi rallentare. Un cucciolo di sette mesi è dunque già in piena adolescenza, e se a un anno può già avere dei cuccioli è proprio perché la sua età è paragonabile a quella di una persona di 30 anni e non di sette. E ancora, per esempio, un cane di quattro anni non corrisponde affatto a un giovane uomo di 28 ma a uno di mezza età (52 anni).


RELAZIONE PERFETTA. Per risolvere il problema età canina con precisione, un team di ricercatori dell'Università della California a San Diego ha realizzato uno studio dove è stato messo a confronto l'invecchiamento delle cellule umane in base a quali e quanti geni risultano attivi o spenti (metilazione) con l'analogo meccanismo nel Labrador retriever: ne ha ricavato il grafico che pubblichiamo (qui sopra), in cui le età delle due specie (umana e canina) vengono messe in relazione perfetta.

Va da sé che, proprio come per noi, anche i cani invecchiano prima o dopo, e più o meno bene, a seconda dello stile di vita che conducono. In tal senso, incidono una corretta alimentazione (deve variare a seconda dell'età) e il movimento all'aria aperta che, per alcune razze, è quasi vitale. Anche il gioco, la socialità e il corretto comportamento del padrone hanno il loro peso: un cane felice perché ha affetto e attenzione si ammalerà di meno e vivrà sicuramente più a lungo.



3 visualizzazioni0 commenti
bottom of page